1. Home
  2. /
  3. Tutte le Notizie
  4. /
  5. Amelia, Arciragazzi Casa del...

Amelia, Arciragazzi Casa del Sole spegne trenta candeline: Tre giorni di festa e riflessione

AMELIA – Volontari in gioco da trent’anni, ogni giorno, con e per i bambini e le famiglie, per la città solidale educante.

Quel cantiere di autocostruzione del Centro Educativo iniziato nel giugno 1992 non si è mai fermato pur di completare la Casa del Sole, con l’apporto di generazioni diverse di bambini, ragazzi, volontari, famiglie.

Nel fine settimana, da venerdì 3 a domenica 5 giugno, ci sarà la festa per i 30 anni dell’associazione.

Il 3 giugno, alle 18, alla Casa del Sole, la presentazione dell’esito del percorso di ascolto e riprogettazione che conclude anche il Progetto Regionale Reti attuato nei mesi scorsi.

Il 5 giugno, dalle 14 e 30, grande festa in via Aldo Moro per i 30 anni della Casa del Sole e per presentare la pietra in memoria dell’indimenticato volontario, Luciano Mengaroni.

“A trent’anni dall’inizio vogliamo aggiornare le attività educative di Arciragazzi Casa del Sole  – spiega Sandro Romildo – sentiamo l’esigenza di dedicare uno spazio di ascolto ai bambini e alle persone che all’associazione partecipano, con il duplice obiettivo di dare valore a quanto finora realizzato, anche in termini di capitale umano e sociale, andando a guardare come l’esperienza associativa abbia influito nell’esperienza personale e di cittadinanza attiva dei bambini e bambine, dei volontari, delle famiglie. A due anni dall’inizio della pandemia sentiamo la necessità di rilanciare l’attività educativa con bambini e ragazzi, le attività sociali, di solidarietà e cittadinanza attiva, cercando nuove strade per dare risposte ai bisogni della comunità in continuo mutamento”.

 

Amelia, Arciragazzi Casa del Sole spegne trenta candeline: Tre giorni di festa e riflessione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.