1. Home
  2. /
  3. Tutte le Notizie
  4. /
  5. FRATTA DELL’800, UN’EDIZIONE DELLA...

FRATTA DELL’800, UN’EDIZIONE DELLA RIPARTENZA RIUSCITA ALLA PERFEZIONE

UMBERTIDE – Un tripudio di colori, musiche, ottimo cibo e tanta partecipazione: è stata un successo sotto tutti i punti di vista l’edizione della ripartenza della Fratta dell’800 che si è conclusa domenica 4 settembre. In tutti i quattro giorni della festa incessanti sono state le presenze di umbertidesi e turisti che hanno voluto rivivere appieno l’atmosfera della Fratta ottocentesca popolando i luoghi più belli del centro storico, prendendo parte ai numerosi spettacoli che hanno caratterizzato il ricchissimo programma della rievocazione e gustando le prelibatezze offerte dalle osterie e taverne del borgo.

L’ultima giornata della “Fratta dell’800” ha visto anche la visita della presidente della Regione Umbria Donatella Tesei.

Nel corso della serata conclusiva in Piazza Matteotti è stata premiata la taverna vincitrice del quarto “Torneo delle Locande” organizzato dai “Freghi dei Giochi”: ad avere la meglio è stata l’Osteria del Mattatoio. Le prove della competizione quest’anno prevedevano il quiz “Uno, due, tre stalla”, una gara di tiro alla fune, una corsa per i vicoli del centro storico, la corsa con i sacchi, la morra e la gara de “l’antriso” nel corso della quale giovani locandiere sotto i 35 anni, sotto la supervisione di una giuria composta da esperte massaie, si sono cimentate nella preparazione degli gnocchi. La classifica finale ha visto in vetta l’Osteria del Mattatoio con 400 punti, seguita da Taverna dei Briganti (375), Taverna dei Tintori (350), Taverna degli Antichi Sapori-Boccajolo (275), Osteria del Musicante (125) ed Osteria dei Mille (50).

“È stata una vera e propria ripartenza – dichiara il sindaco Luca Carizia commentando l’ottima riuscita della Fratta dell’800 alla quale non ha potuto prendere parte a causa della sua positività al Covid-19 – ed è stata una festa che resterà per sempre nella storia della nostra città. Il successo della ventunesima edizione della Fratta dell’800 dimostra come il contributo di tutti può portare ad una rinascita fortemente voluta. Per questo rinnovo i più sentiti ringraziamenti a tutti i protagonisti della nostra festa: all’Accademia dei Riuniti per aver creato un programma di eventi e spettacoli bello ed intenso, a tutti il consiglio direttivo dell’associazione Fratta dell’800, alla Pro Loco, ai Freghi dei Giochi, alle centinaia di volontari delle taverne ed a tutte le associazioni che con il loro contributo hanno fatto grande la nostra festa”.

“Quella che si è conclusa domenica sera – afferma l’assessore alla cultura Annalisa Mierla – è stata un’edizione memorabile ed a renderla tale è stato il grande lavoro svolto dai volontari delle taverne, dal tessuto associativo e sociale della nostra città, dalla direzione artistica, dalla direzione organizzativa e dall’Accademia dei Riuniti. Importante è stato il ruolo dei volontari dalla Protezione Civile, della Croce Rossa Italiana, del personale degli uffici comunali e di tutte le persone che hanno contribuito a rendere grande la nostra festa”.

“Il bilancio della festa – dichiara il direttore artistico Achille Junior Roselletti – è sicuramente positivo, così come è stata positiva la formula individuata. Lo sforzo è stato quello di coniugare spettacoli di strada a proposte culturali più articolate. L’utilizzo di molte location, dal Teatro dei Riuniti al Museo, dalla Chiesa di San Bernardino ad alcuni locali in centro storico, ha allargato le possibilità artistiche ed a me pare che, con quest’edizione, la Fratta dell’800 abbia ritrovato una sua fisionomia convincente. Ultima considerazione, la più importante: l’ampio coinvolgimento delle associazioni, delle taverne, delle realtà culturali, artistiche e associative umbertidesi, della Pro Loco e degli studenti del Campus “Da Vinci” è stata una scelta vincente. A tutti loro va un enorme grazie. Il confronto con tutti è un metodo impegnativo che sa restituire, però, enormi soddisfazioni. Senza la loro disponibilità e la loro passione non saremmo andati lontano”.

“La voglia di tornare a riempire le piazze e le strade di Fratta – afferma il direttore organizzativo Roberta Nanni – si è vista dall’enorme flusso di persone che ha inondato la festa. L’organizzazione è stata notevole e grazie alla collaborazione di tutti in un clima piacevole sono state quattro splendide serate. Un grazie a tutti i partecipanti e soprattutto a quelli in costume, dalle taverne in primis ai piccoli bambini vestiti dei colori delle varie taverne, che guardano al futuro della nostra festa della Fratta dell’800”.

FRATTA DELL’800, UN’EDIZIONE DELLA RIPARTENZA RIUSCITA ALLA PERFEZIONE

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.