1. Home
  2. /
  3. Tutte le Notizie
  4. /
  5. “FRATTA DELL’800”

“FRATTA DELL’800”

UMBERTIDE – Dopo 2 anni torna in tutto il suo splendore la “Fratta dell’800”.

Dal 1° al 4 settembre il centro storico di Umbertide si calerà nell’incantevole atmosfera del XIX secolo grazie alla presenza di centinaia di figuranti ed a numerose taverne ed osterie che proporranno i piatti tipici della tradizione contadina della Fratta. Saranno 4 giorni intensi di festa, durante i quali si alterneranno balletti, opere melodrammatiche, canti e balli popolari, spettacoli di magia, numeri circensi, improvvisazioni teatrali e rievocazioni di battaglie ottocentesche.

“Umbertide – dichiarano il sindaco Luca Carizia e l’assessore alla cultura Annalisa Mierla – si riappropria della sua festa. Dopo i 2 anni di grandi successi del “Settembre Ottocentesco”, quello di quest’anno è un ritorno alla vera essenza della “Fratta dell’800” rappresentata da partecipazione ed impegno di tanti nostri concittadini, di tanti giovani e di tante associazioni del territorio. A loro, all’Accademia dei Riuniti, all’Associazione Fratta dell’800 e a tutto il consiglio direttivo va il nostro più sentito ringraziamento. Nel nostro centro storico si tornerà a vivere atmosfere passate dal grande fascino, a riassaporare i piatti della tradizione, a vedere le contese del “Torneo delle Locande”. Che sia una festa di tutti e per tutti”.

“Ci piace considerare la “Fratta dell’800” – afferma Achille Junior Roselletti, coordinatore artistico per l’Accademia dei Riuniti – come una festa più che una rievocazione, un omaggio al secolo che segnò Umbertide da molti punti di vista. L’edizione 2022, l’edizione della ripartenza, si caratterizza per il coinvolgimento diretto di tante associazioni e realtà culturali umbertidesi, che si aggiunge a spettacoli di qualità proposti da professionisti. Un plauso va poi alle Taverne, che tra mille difficoltà organizzative tornano quest’anno a pieno regime. Non resta che partecipare!”.

“Si ricomincia dice la direttrice organizzativa Roberta Nanni – dopo la pandemia e la voglia di tornare a riempire le strade e le piazzette si ritrova in tutti i partecipanti delle Taverne che fanno grande la “Fratta dell’800”. Si è pensato alle finestre e ai balconi che hanno avuto un forte significato durante il lockdown per ripartire e con tanto impegno ed entusiasmo siamo arrivati ad una nuova edizione che riprende anche la tipologia di una festa che si è svolta in forma ridotta durante gli anni passati. Sarà una grande festa per tutti gli umbertidesi che torneranno a vivere quattro giorni di cultura, divertimento e gastronomia”.

 

PROGRAMMA

Si comincia giovedì 1° settembre con la partenza della “800 Parade”: da Piazza Gramsci (davanti alla stazione), capitanato dalla Banda Città di Umbertide, il popolo dell’800 aprirà la festa con una parata che arriverà ai piedi della Rocca. Alle 21 la cerimonia di inaugurazione della festa continuerà in Piazza Matteotti con l’inaugurazione della statua a Giuseppe Garibaldi. A partire dalle 22 in Piazza Matteotti si svolgerà “1, 2, 3 Stalla”, valevole come prima prova del “Torneo delle Locande” organizzato dai “Freghi dei Giochi”. Al Teatro dei Riuniti alle 22 andrà in scena “Il campanello dello speziale”, melodramma giocoso in un atto con musica e libretto di Gaetano Donizetti a cura dell’associazione Musicosmicamente, con Marcandrea Mingioni, Lisa Pietrini, Alessandra Ongarello, Georgi Dimitrov e Luca Rondini (è consigliata la prenotazione al numero 370/3515135 oppure all’indirizzo mail info@fratta800.com). Dalle 21 alle 22 al Museo di Santa Croce ci sarà un viaggio nel Romanticismo con “Invito al gran ballo” della scuola Danza Nov’Arta diretta da Eleonora Forlucci e Silvia Orlandi. Nella Chiesa di San Bernardino dalle 21 alle 23, a cura della Confraternita del Buon Gesù, spazio a storia e storie a ritroso nel tempo da Napoleone a San Bernardino.

 

Venerdì 2 settembre si comincia alle 19.30 in Piazza Matteotti con mirabolanti meraviglie dello Stramangante nello spettacolo “The great Emilius magic show”. Dalle 21 alle 23 per tutto il centro storico e in giro per tutte le taverne ci saranno i microspettacoli della Turkish Marching Band, del Circo Teatro Bianconiglio e dello Stramagante. Alle 21,30 dalle finestre del Palazzo comunale il Chorus Fractae “Ebe Igi” si esibirà nel concerto “O Fresc’Aure volanti”. Dalle 21 alle 23 nella Chiesa di San Bernardino proseguono le letture storiche a ritroso con la partecipazione dell’orchestra di archi della Scuola di musica “I Concertisti”. A partire dalle 21,30 al Museo di Santa Croce il programma prevede “Impressioni di fine ‘800” della scuola di danza Oplas (direzione artistica di Luca Bruni, coreografie di Catia Torrioli, Eleonora Cantarini e Michele Umberto Fuso, costumi Mario Ferrari). Alle 22 al Teatro dei Riuniti si svolgerà “Adel… chi?”, dissertazioni semiserie sul teatro ottocentesco a cura dell’Accademia dei Riuniti e degli studenti del Campus “Da Vinci”. Alla stessa ora in Piazza Matteotti è prevista “Stroppa la corda”, seconda prova del “Torneo delle Locande”. Sempre in Piazza Matteotti alle 23 arriva il Circo Teatro Bianconiglio con lo spettacolo “Ca-bar-zetto”, mentre alle 23,30 arriva il Turkish Marching Show con l’esibizione di Les Daznesuses de Sherazade e della Balkan Band.

 

Sabato 3 settembre al Lido Tevere dalle 16,30 alle 19 l’appuntamento è con “Due secoli fa” con letture e giochi per bambini a cura dell’Associazione Genitori “Insieme per…Odv”. Sempre nel pomeriggio ai piedi della Rocca si svolgerà una dimostrazione di vita da campo curata dall’Associazione Napoleonica Italiana con arruolamento di bambini e ragazzi nell’esercito napoleonico. Alle 17 in Piazza Matteotti partirà la “Corsa suppe i vicoli” valevole per il “Torneo delle Locande”. Alle 19 il Battaglione Estense e le truppe napoleoniche faranno il loro ingresso in città. Alle 19, alle 20,30 e alle 21,30 il Museo di Santa Croce farà da cornice a “Tempus Fugit – Ricordo di una notte di mezza estate”, esibizione del Centro Studi Danza con coreografie di Maria Paola Fiorucci e Marta Benvenuti. Tutta la sera in centro storico e in giro per tutte le taverne ci saranno i microspettacoli della Turkish Marching Band, del Circo Teatro Bianconiglio e dello Stramagante. Dalle 21 alle 23 nella Chiesa di San Bernardino proseguono le letture storiche a ritroso con la partecipazione dell’orchestra d’archi della Scuola di musica “I Concertisti”. Alle 21,30 in piazza Matteotti il Battaglione Estense e l’Associazione Napoleonica Italiana daranno dimostrazione di attacco e tenuta della città nelle battaglie ottocentesche. Alle 23 al Teatro dei Riuniti si svolgerà “Adel… chi?”, dissertazioni semiserie sul teatro ottocentesco a cura dell’Accademia dei Riuniti e degli studenti del Campus “Da Vinci”. Alla stessa ora in Piazza Matteotti il Circo Teatro Bianconiglio metterà in scena lo spettacolo “Ca-Bar-Zetto”. Mezz’ora più tardi i TragiqueSentimentalSong con la partecipazione di Stefano Augeri proporranno “Leopardi sarà lei! L’improbabile poetica dell’800”. A mezzanotte l’appuntamento è con il Turkish Marching Show con l’esibizione di Les Daznesuses de Sherazade e della Balkan Band. A seguire alle 00,30 si svolgerà la grande festa dei Freghi dei Giochi in Piazza Matteotti.

 

Domenica 4 settembre la giornata inizierà alle 10 in Piazza del Mercato con arruolamento di bambini e ragazzi nell’esercito napoleonico a cura dell’Associazione Napoleonica Italiana. Alle ore 11 al cimitero cittadino si svolgerà l’omaggio al soprano umbertidese Zelmirina Agnolucci: organizzata dall’associazione Donne Insieme e dagli Storici Riuniti Umbertidesi, la commemorazione prevede letture scritte da Eva Giacchè ed Alessandro Billi, la partecipazione del soprano Alessandra Benedetti e del quartetto d’archi della Scuola di musica “I Concertisti”. A partire dalle 15 in piazza del Mercato torna il “Torneo delle Locande” con la “Merenda delle Taverne”, “L’antriso-gnocchi edition”, la corsa degli insaccati e la morra. Alle 16 per tutto il centro storico si svolgerà una dimostrazione di bicicli ottocenteschi a cura della Compagnia del Biciclo di Fermignano. Alle 17 in Piazza Fortebraccio sarà presentato il volume “I mille di Marsala” con Giorgio Filippi, Amedeo Zupi e la partecipazione di Mariano Tirimagni. Alle 17,30 in Piazza Matteotti si svolgeranno le prove del Gran Ballo con il Battaglione Estense. Alle 18 al Museo di Santa Croce la Nuova Scuola Popolare di Musica va in scena con “Fantas-Trio. Danze e fantasie d’opera” con Giuseppe Nese al flauto, Antonio Tinelli al clarinetto e Gabriele Orlando al pianoforte. Alle 19 in Piazza Matteotti tornano le meraviglie mirabolanti dello Stramagante. Dalle 21 alle 23 nella Chiesa di San Bernardino proseguono le letture storiche a ritroso con la partecipazione dell’orchestra d’archi della scuola di musica “I Concertisti”. Alle 22 la Brigata Estense allieterà i presenti con danze e valzer con il Gran Ballo di chiusura della Festa.

 

Tutti i giorni della rievocazione dalle 18 alle 22 la Rocca ospiterà la mostra fotografica “Garibaldi, statue in movimento” a cura di Francesco Arancioni e della Pro Loco Umbertide.

Il 2, 3, 4 settembre dalle 10,30 alle 13 e dalle 16 alle 18,30 al Museo di Santa Croce si svolgerà l’esposizione “Ottocento quotidiano, l’artigianato del tempo che fu” a cura di Elisa Minchielli e Sistema Museo.

Per tutta la durata della Fratta dell’800 in Piazza delle Erbe torna “Il Caffè degli Artisti” con assenzio, spiriti, illusionisti e varia umanità.

Dall’1 al 3 settembre dalle 21 alle 23 in Piazza Matteotti ci sarà “Falsi d’autore, quadri animati” a cura di Accademia dei Riuniti, Pagelli Boutique e Campus “Da Vinci”.

Tutti i giorni in centro storico cena in taverna e scopri il cuore della festa tra gastronomia, animazioni e spettacoli.

 

Per tutte le info sulla festa sono disponibile il sito www.fratta800.com e la pagina Facebook https://www.facebook.com/fratta800/

“FRATTA DELL’800”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.