1. Home
  2. /
  3. Tutte le Notizie
  4. /
  5. OH PIÙ CHE PAZIENTI...

OH PIÙ CHE PAZIENTI LETTORI… torna CARTA!

Intra

Nello scusarci per la lunga attesa di >>> CARTA <<< cui siete stati sottoposti, l’unico conforto che abbiamo è la piena consapevolezza che siete dei lettori assai pazienti oltre che attenti e, speriamo, sempre più partecipi alla vita del nostro foglio indipendente.

 

Apri e leggi Carta 110 >>>

 

Abbiamo incontrato dei seri problemi di spedizione della rivista, ma finalmente nel superarli ci siamo arricchiti della competenza e dell’amicizia di Pietro Floris, che ringraziamo di cuore, come pure tutto il Cesvol, che è per noi tutti una bellissima conferma: grande e bella l’ospitalità del suo Villaggio Solidale!

 

Ripartiamo dunque da un numero che, come voi lo attendevate da tempo (luglio 2023!), esso attendeva voi e adesso l’incontro è possibile e lieto. Il nostro impegno è quello di recuperare il tempo perduto, con un ritmo sostenuto di ideazione e confezionamento dei prossimi numeri, per i quali è sempre gradita la vostra collaborazione (con contributi di 2.999 battute al massimo per gli articoli, di 1.499 per i Sussurri e le Strida). Gratuita come gratuita è da sempre la rivista.

Grazie e buona lettura!

 

NOTA BENE: all’interno di Carta 110, trovate anche il CALENDARIO SONORO di Riccardo Misto >>>

 

In questo numero
<< RIFLESSI IN UN OCCHIO D’ORBO (G. Bearzi)

<< da IRRIDUCIBILE IL CAPITOLO “COME CONOSCIAMO” (F. Faggin)

<< QUEL 22 OTTOBRE 1971 A BRUXELLES (G. Moscati)

<< VENIRE A SAPERE COME È FATTA L’AFRICA (L. Rossetti)

<< da LA CONFESSIONE DI GUTENBERG (B. Morrison)

<< SUSSURRI E STRIDA

 

L’invio della rivista Carta attraverso questa piattaforma è possibile grazie al contributo della M.C. System, visita il suo sito web >>>

 

– – – – –

 

Il 2 giugno rifiorisce ARCHEOFLORA (clicca su Mostra immagini per vedere la locandina sotto)

Il 2 giugno si terrà da mane a sera a Casteldifiori, castello incastonato a mezza via tra Montegiove e Montegabbione nel ternano, “Archeoflora“, avvenimento imperdibile di ogni primavera. È una manifestazione oramai ventennale, nella quale saranno esposti fiori, piante rare, oggetti di piccolo gioioso artigianato. La giornata sarà profumata da eventi culturali ogni anno diversi ma con due punti fermi: nella mattinata un’escursione alla necropoli del Poggio delle Croce e nel pomeriggio una visita alla Scarzuola, riservata ai visitatori di “Archeoflora”. Ci sarà inoltre una novità, unica e prima in Italia, che riguarda i libri, pensata per i giovani dai dieci ai cent’anni.

 

L’associazione “Amici di Casteldifiori” organizza questa manifestazione con espositori che rappresentano le eccellenze vivaistiche artigianali e artistiche di tutto il territorio e, sia gli espositori sia i visitatori, potranno inoltre gustare le specialità gastronomiche, realizzate dalle signore/cuoche del borgo.

 

Apri e leggi Carta n. 110

 

OH PIÙ CHE PAZIENTI LETTORI… torna CARTA!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *