1. Home
  2. /
  3. Tutte le Notizie
  4. /
  5. PASQUA SUL CONFINE TRA...

PASQUA SUL CONFINE TRA POLONIA ED UCRAINA – MISSIONE DI SOLIDARIETÀ IN FAVORE DEI PROFUGHI UCRAINI PER ALTOTEVERE SENZA FRONTIERE ONLUS

CITTÀ DI CASTELLO – Missione di Pasqua al confine tra Polonia e Ucraina per i volontari di “Altotevere senza frontiere Onlus”. Una delegazione dell’associazione ha organizzato una missione di solidarietà in favore dei profughi ucraini sul confine polacco che ha toccato alcuni dei luoghi più coinvolti nell’emergenza umanitaria provocata dalla terribile guerra ancora in corso ovvero il centro di prima accoglienza di Korczowa e la stazione ferroviaria di Przemysl, uno dei principali snodi ferroviari da cui arrivano treni da Odessa, Leopoli e Kiev. Le testimonianze raccolte parlano di anziani in fuga con i figli, donne sole con bambini che cercano rifugio nei Paesi europei mentre gli uomini restano a combattere, momenti di paura ed incertezza.

In collaborazione con le organizzazioni internazionali che operano direttamente in loco, “Altotevere senza frontiere” ha inoltre organizzato nei giorni precedenti una piccola raccolta fondi per l’acquisto di materiali di prima necessità da destinare all’emergenza migranti

Il centro d’accoglienza per i profughi di Korczowa è stato allestito all’interno di un grande centro commerciale a pochi chilometri dalla frontiera con l’Ucraina.

Fino a pochi giorni fa – spiegano i coordinatori del centro – questi corridoi erano affollati di centinaia e centinaia di persone, oggi se ne contano circa 200, ma la situazione è in continuo cambiamento”. I negozi sono chiusi, alcuni sono stati sgomberati e nei lunghi corridoi ci sono centinaia di brandine militari. Qui sono passati migliaia di profughi che poi vengono ridistribuiti in altre località della Polonia o in altri Paesi europei.

C’è una folta presenza di organizzazioni internazionali che si occupano di vari aspetti: dall’assistenza medico-sanitaria all’animazione per bambini fino al cibo per gli animali domestici, che fuggono nei trasporti insieme ai loro padroni.

A Korczowa c’è un punto ristoro che offre pasti caldi in ogni momento della giornata gestito da “World Central Kitchen”, un’organizzazione statunitense che si occupa proprio della distribuzione di cibo a persone colpite da catastrofi naturali o crisi umanitarie. Qui i volontari di “Altotevere senza frontiere” hanno prestato servizio, collaborando nella preparazione dei pasti nella grande cucina allestita in un magazzino del centro commerciale.

Riusciamo a preparare dai 2000 ai 3000 pasti al giorno – spiega uno dei referenti dell’organizzazione – grazie anche ai volontari che provengono non solo da varie città della Polonia ma anche da Repubblica Ceca, Italia, Francia, Germania e da altri Paesi del mondo. Li distribuiamo alle frontiere, nei centri di accoglienza e alla stazione di Przemysl”.

La stazione di Przemysl è un altro dei luoghi dove i volontari hanno prestato servizio, offrendo il loro aiuto agli sfollati in arrivo ed a coloro che, sfidando i pericoli e nonostante gli avvertimenti contrari del governo ucraino, stavano tornando verso le loro città. Entrare nella sala di attesa della stazione di Przemysl significa toccare con mano la crudeltà sperimentata da chi deve fuggire dalle bombe. Persone spaventate, volti che cercano aiuto, valigie pesanti che contengono tutto quello che serve per stare via di casa senza sapere quanto, bambini che attendono stanchi il loro treno, anziani che si riposano negli spazi adibiti a dormitorio, paura, stanchezza e la tensione nel prendere il treno giusto.

Tutte le prossime iniziative di Altotevere senza frontiere saranno comunicate tramite i canali social (Facebook, Instagram) e sul sito www.altoteveresenzafrontiere.it

Le immagini della missione umanitaria sono scaricabili liberamente al link: 

https://we.tl/t-zg7zdMtmwQ

PASQUA SUL CONFINE TRA POLONIA ED UCRAINA – MISSIONE DI SOLIDARIETÀ IN FAVORE DEI PROFUGHI UCRAINI PER ALTOTEVERE SENZA FRONTIERE ONLUS

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.